GIOIELLI NASCOSTI DI VENEZIA

Scala Contarini del Bovolo :  la Scala a chiocciola più imponente ed originale di Venezia

Nella sua lunga esistenza il Palazzo, le cui vicende attraversano cinque secoli di storia veneziana, ha conosciuto diversi proprietari.
Verso la fine del Quattrocento il Palazzo si arricchisce di una “bizzarra e leggiadra” scala a chiocciola (in veneziano “bovolo”, da qui l’appellativo) voluta da Pietro Contarini.
Approfonditi studi stilistici sono concordi nell’attribuire il progetto della Scala del Bovolo a un artigiano locale individuato nel veneziano Giovanni Candi e agli stessi anni si possono datare anche i lavori di trasformazione che interessarono il cortile interno con l’apertura di logge.
Questo insieme di interventi sono la testimonianza del lento diffondersi in Laguna di un più spiccato gusto rinascimentale, “innestato” in città per il tramite di artisti e maestranze toscane approdate a Venezia. La sequenza di logge sovrapposte risolve l’elemento di raccordo fra la torre e l’adiacente palazzo che si sviluppa su quattro piani – oltre al piano terreno – ed è il risultato della fusione di due corpi edilizi: un blocco trapezoidale costruito attorno a una corte centrale (il nucleo più antico), cui venne aggregato un corpo a pianta rettangolare.
Sia all’interno, che all’esterno del fabbricato, sono ancora rilevabili i caratteri gotici più antichi: sulla facciata rivolta verso San Marco si conservano lacerti di una ricca decorazione con motivi floreali e brillanti colori, a cui successivamente la monumentale scala si è venuta ad accostare.
La facciata principale sul rio di San Luca conserva quasi integralmente la sua originale sembianza tardo-gotica.

 

Testo tratto dal sito ufficiale

COIN CEREMONY PER SEABOURN ENCORE A VENEZIA PORTO MARGHERA

Seabourn-Encore2

Il 22 febbraio 2016 è stata  celebrata , presso gli stabilimenti Fincantieri di Marghera, la tradizionale coin ceremony per Seabourn Encore, prossima nave ammiraglia della flotta Seabourn.
Durante l’evento, due monete commemorative d’oro sono state saldate in corrispondenza dell’albero maestro.
In simili occasioni la tradizione richiede anche la presenza di una madrina e per questo, a presiedere l’evento è stata scelta Marnie Tihany, business development director per Tihany Design e moglie del designer Adam D. Tihany, il professionista che ha curato in ogni dettaglio il progetto di allestimento di Seabourn Encore.
Marnie Tihany direttore di Tihany Design nonché moglie di Adam D.Tihany prossimo architetto che si occuperà degli interni delle nuovi navi Costa Crociere ed di molte altre del gruppo Carnival, tra cui proprio la Seabourn Encore.
Ha detto Richard Meadows, presidente di Seabourn: “La cerimonia della moneta non rappresenta solo un’altra tappa importante nella costruzione della nostra nuova nave, ma anche un passo importante nell’evoluzione della nostra flotta, per raggiungere la leadership nella categoria crociera ultra-lusso. A meno di un anno dall’entrata in servizio di Seabourn Encore non vediamo l’ora di segnare altre emozionanti tappe nei prossimi mesi.”
La futura nave Encore sarà un progetto migliorato delle precedenti navi classe Odyssey e sarà seguita da un altra costruzione (Seabourn Ovation, si unirà alla flotta nel 2018) nei prossimi tre anni, sempre realizzata da Fincantieri.
La nuova unità sarà dotata di un ponte in più, nuovi spazi pubblici più ampi, delle stupende suite con veranda privata, un servizio personalizzato con quasi un rapporto di 1 membro di equipaggio per ogni ospite a bordo per una capienza massima di 600 ospiti in cabina doppia.
Il design interno è stato curato da Adam D. Tihany, gli interni si preannunciano in stile contemporaneo con elementi di design moderno e molte innovazioni coerenti con la stile della sobria eleganza che contraddistingue il marchio Seabourn.

Pronti per la settimana bianca nelle Dolomiti ?

IMG_2915

Le Dolomiti d’inverno offrono un paesaggio  mozzafiato  i picchi innevati  e le lunghe vallate offrono un ambiente  straordinario per gli sport invernali , e sono famose in tutto il mondo come una delle aree più amate per gli appassionati degli sport invernali.

Lo sapevate che le DOLOMITI fanno parte del Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO?

E’  la  stazione sciistica numero uno al  mondo con  chilometri e chilometri di piste da sci e di sentieri fuori pista ,  quasi 800 chilometri  di piste da fondo , le Dolomiti  sono il  paradiso degli sport invernali !

Che arriviate in aereo all’aeroporto di  Venezia Marco Polo o Treviso Canova o in treno alla stazione di Venezia Mestre saremo ad attendervi per il trasferimento  per  qualsiasi destinazione  come  Cortina , la Val Badia , la Val di Fassa , la Val Gardena e molti altri luoghi .

Buona neve a tutti !

Terminal Crociere di Venezia

CRUISE TERMINAL AND VCE

Venezia è uno dei più importanti terminal crociere  del Mediterraneo, . Il terminal crociere è all’interno della laguna veneziana che è collegata al Mare Adriatico da uno stretto ingresso  presso il  Lido di Venezia . Il  Terminal Crociere si trova  subito dopo il ponte della Libertà  di 4 km che collega la città storica con la terraferma. Si compone di due aree principali: il bacino Marittima, in grado di gestire le navi più grandi  e il molo di San Basilio, che è  affacciato al  Canale della Giudecca.

Il Porto di Venezia è uno dei più importanti del Mediterraneo per le  crociere e  i suoi terminal passeggeri ospita le principali navi da crociera che operano nel Mediterraneo : Costa, MSC, Holland America, Aida, Oceania Cruises, Seaburn, Princess Cruises, Royal Carribean, Norwegian , Celebrity , Silversea, Silver Wind, Windstar, Agean Odissey, Azamara Cruises, Iberos , Crystal Serenity, Sea Cloud, Seven Seas Mariner Regent Star Clippers, Royal Clipper, Compagnie des Iles du Ponant, ma anche River Cruises,  aliscafi.
Nel 2014 Venezia Terminal Passeggeri ha accolto 1.733.839 croceristi provenienti da oltre 170 paesi, 78 le navi di 42 compagnie di crociera.

È inoltre possibile effettuare la traversata dell’adriatico a bordo di  un aliscafo per scoprire le coste croate e slovene confinanti. Da aprile a ottobre 2014, 91,125 passeggeri viaggiato in aliscafo  grazie alla vasta gamma di corse giornaliere per alcune delle destinazioni più popolari della penisola istriana (Pola, Rovigno, Lussino, Pirano, Umago, Portoroz, Rabac).

I nostri veicoli sono autorizzati ad accedere alla zona del Porto e raggiungere le banchine delle navi da crociera, per cui i nostri autisti possono venirvi a prendere direttamente all’uscita del vostro terminal con un cartello apportante il  vostro nome.